MENU

La Puglia a cavallo

18 February 2016

Un’escursione a cavallo: non esiste mezzo migliore per conoscere il territorio rurale e sentirsi immersi a pieno in quella natura che, ora dominata, ora selvaggia, costituisce, da secoli, la caratteristica principale della ridente Valle d’Itria.
Il cavallo, che sa anche fungere da ecologico mezzo di trasporto, continua a dimostrarsi amico dell’ambiente e amico dell’uomo, che, nel corso dei secoli ha imparato ad amarlo e, al contempo, ne ha scoperto le straordinarie capacità. In groppa ai cavalli, notoriamente sensibili ed intelligenti, è possibile osservare da un’altra prospettiva quel paesaggio variegato in cui coesistono, senza screzio, le geometrie delle aree coltivate, le indomite foreste di querce e fragni e la tradizione autentica stipata tra le mura spesse delle masserie. Gli itinerari a cavallo sono vari per panorami e per difficoltà e offrono la possibilità di praticare escursioni indimenticabili a chiunque abbia un po’ di dimestichezza con questi antichi e docili animali.
Le ippovie percorrono l’intero territorio pugliese: si spazia, così, dai percorsi all’interno del Parco Nazionale del Gargano, a quelli del Salento, a quelli rinomati delle Murge baresi. E’, infatti, tra i territori carsici, delle murge e della Valle d’Itria che ha avuto origine la nobile razza murgese, discendente dei destrieri dell’Imperatore Federico II di Svevia ed ora preservata grazie alle mani sapienti degli allevatori locali.
Questi preziosi animali, dal mantello lucente e dalla corporatura solida e agile, promettono ai turisti amanti della natura nuove scoperte e indimenticabili emozioni.
Itinerari particolarmente semplici e adatti ai nuovi amanti del turismo equestre, sono, ad esempio, quelli della zona di Fasano che, a partire da Montalbano, si diramano procedendo tra le campagne, oppure in direzione del mare, dove si potrà passeggiare sulle rive sabbiose . Le escursioni a cavallo sono il modo più particolare ed eco- friendly per conoscere questi territori dalle infinite risorse, nonché un modo insolito per socializzare con gli occasionali compagni d’avventura durante le rilassanti pause bivacco.
Un’idea innovativa per riportare in auge il più antico dei mezzi di trasporto, che non danneggia il territorio e non lascia tracce, se non quelle impronte degli zoccoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarpe calcio scontatemigliori repliche orologi
Celine Outlet Fendi Bag Bugs The North Face Coupons Ferragamo Belt