MENU

Artigianato locale

5 March 2015

La Puglia può essere considerata come una “terra di artigiani” tenuto conto della cura nei particolari, della varietà e dell’originalità della sua produzione. Il prodotto più famoso è senza dubbio la terracotta, ma sono considerevoli anche le produzioni di ceramica presenti in tutto il territorio; in particolare, la creta viene ancora utilizzata per produrre piatti resistenti anche a cotture a bassa temperatura e che donano un tocco di tipicità alle specialità enogastronomiche della regione; a tavola un ottimo vino pugliese viene sempre accompagnato da boccali in creta e servito all’interno di brocche con fondo largo e forme molto particolari.
Simbolo dell’artigianato pugliese sono gli utensili da cucina. Nella maggior parte dei casi gli oggetti sono color crema, decorati con sottili linee blu e gialle; all’interno di alcuni pezzi (soprattutto i più antichi) viene rappresentato un gallo di colore blu, a testimonianza della forte influenza orientale dei secoli precedenti. Nei mercatini artigianali e rionali è ancora possibile poter ammirare la vendita di alcuni di questi utensili.

Altri importanti stili di artigianato pugliese li troviamo nella lavorazione della ceramica e del vetro, decorati con forme barocche eleganti che riprendono modelli di un tempo, quando le classi aristocratiche arricchivano i loro palazzi nobiliari con decorazioni e suppellettili di artigianato locale.
Ad oggi, l’arte della ceramica pugliese è rinomata a livello nazionale soprattutto per l’alta qualità dei suoi manufatti; considerati dei veri e propri artisti, gli artigiani pugliesi sono sempre pronti ad inventare nuove forme e nuovi canoni artistici. Molti artigiani, soprattutto nella zona di Foggia e nel Salento, lavorano ancora molto bene il ferro battuto, producendo letti, cancellate per palazzi signorili, candelieri e suppellettili di rilevante bellezza; i nostri maestri inoltre mantengono viva la lavorazione artigianale del rame attraverso utensili di rame da cucina e oggetti d’arredo.

Degno di nota anche il legno pugliese, trattato dai maestri falegnami, che lavorano ancora con tanto amore e tanta cura il legno d’ulivo, caratteristica peculiare di questa zona.
Sono molto rinomati i tavoli, le sedie ed, in generale, tutta la mobilia prodotta con questo tipo di legno.

Fortunatamente è ancora facile incontrare per strada piccoli artigiani che, all’interno delle loro botteghe comunque aperte al pubblico, scolpiscono i loro materiali modellandoli secondo le richieste dei committenti: troviamo quindi artigiani che modellano fischietti di creta, statuette in legno, figure di bronzo oppure rappresentazioni religiose di cartapesta. Questa tradizione è particolarmente diffusa nei comuni interni della Valle d’Itria.

Altri elementi caratterizzanti l’artigianato locale sono la produzione di bambole, i ricami (sia come ornamento sulle tavole che sulla biancheria), le incisioni sulla pietra, la piccola gioielleria, le lavorazioni in cuoio e, diffusa su tutto il territorio, la pasticceria, con i suoi dolci di mardorle, le cartellate e le sfogliatelle di Canosa.

CENTRI PRINCIPALI DI ARTIGIANATO LOCALE

Capitanata
CERIGNOLA: lavorazione del legno, fiori artificiali
FOGGIA: ferro battuto
LUCERA: ceramica e terracotta
MANFREDONIA: lavorazione del legno, ceramica
MONTE SANT’ANGELO: sculture di legno, lavorazione del legno, ferro battuto, “Sammicheleri” (statuette che rappresentano San Michele).
SAN SEVERO: abiti da sposa, produzione di vino.
TORREMAGGIORE: ceramica

Province of Bari
ALBEROBELLO: stoffe e tappeti, cestini di legno
ANDRIA: lavorazione di rame
BARI: cartapesta, ceramica, lavorazione del vetro
CANOSA: statuette della Natività
CAPURSO: merletti, ceramica
CASSANO DELLE MURGE: cestini di legno
CASTELLANA GROTTE: lavorazione del vetro
CORATO: lavorazione del legno, cuoio, ceramica e terracotta
GRAVINA DI PUGLIA: lavorazione del rame e del ferro
MINERVINO MURGE: lavorazione del rame
MONOPOLI: lavorazione del legno e del ferro battuto, stoffe
PUTIGNANO: abiti da sposa, cartapesta
RUTIGLIANO: ceramica e terracotta
TRANI: lavorazione del legno, cestini di legno
TURI: ceramica e fischietti di creta

Salento
CAROVIGNO: stoffe e ricami, cestini di legno, lavorazione del legno, del ferro e del rame
FASANO: lavorazione del ferro, del rame e del legno
OSTUNI: ferro battuto, lavorazione del legno
ACQUARICA DEL CAPO: cestini di legno
CUTROFIANO: ceramica e terracotta
DEPRESSA: sculture fatte a mano, merletti
GALATINA: ceramica, sculture fatte a mano, lavorazione del ferro e del rame
GALLIPOLI: cestini di legno, bambole fatte a mano
GROTTAGLIE: ceramica e terracotta, lavorazione del ferro e del rame
LATERZA: ceramica, stoffe
LECCE: cartapesta, ferro battuto, stoffe, sculture fatte a mano
LEQUILE: ceramica e terracotta
MAGLIE: stoffe e ricami, lavorazione del ferro e del rame
MARTINA FRANCA: ferro battuto
MASSAFRA: stoffe
RUFFANO: ceramica e terracotta, lavorazione del rame
SOLETO: ferro battuto, cartapesta
SURANO: stoffe
TREPUZZI: lampade di vetro, ceramica, sculture fatte a mano
TRICASE: sculture fatte a mano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarpe calcio scontatemigliori repliche orologi
Celine Outlet Fendi Bag Bugs The North Face Coupons Ferragamo Belt