MENU

Il rito antico della vendemmia

A partire dalla metà di agosto i viticoltori pugliesi attendono impazienti l’arrivo di settembre, il mese in cui ci si dedica all’antico rito della vendemmia.

Da nord a sud, tutti i paesini della regione sono in fermento: nelle campagne l’aria sa di mosto, le strade accolgono piccoli motocarri carichi di uva, diretti verso le cantine che la trasformeranno in vino. In un passato non troppo lontano il compito di raccogliere i grappoli d’uva era affidato alle mani sapienti delle donne, la cui fatica era alleviata dai canti e dai balli perché la vendemmia era anche un momento di gran festa.

Ancora oggi, in Puglia, si mantengono vive le abitudini di questa antica tradizione, unite ad una inevitabile evoluzione tecnica e sono sempre più numerosi i viaggiatori e i turisti che, a settembre, scelgono itinerari alternativi, partecipando a eventi finalizzati a diffondere la tradizione vitivinicola pugliese.

Domenica 30 agosto 2015, nella Tenuta Gemi a Monopoli (BA), i visitatori hanno vestito i panni dei viticoltori cimentandosi, in prima persona, in attività proprie della vita nelle campagne pugliesi. Dopo una breve introduzione sulla storia del vino, sono stati illustrati gli strumenti per la pulitura e la torchiatura dell’uva e per la produzione del mosto. Sospesi tra terra e mare, i visitatori hanno vissuto una delle esperienze più autentiche e intime del nostro territorio, da conservare e custodire gelosamente.

28 August 2015 Comments (0) Riti e tradizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Scarpe calcio scontatemigliori repliche orologi
Celine Outlet Fendi Bag Bugs The North Face Coupons Ferragamo Belt